Dottoressa,come è nata l’idea di costituire Bari Convention Bureau?

E’ nata dall’idea del Presidente Bari Convention Bureau, Dott.Francesco Caizzi, già Presidente Federalberghi Bari, di costituire una Società consortile che potesse sostenere lo sviluppo dei Grandi Eventi sulla Piazza di Bari.
Nella Società sono infatti confluiti otto tra i maggiori Gruppi Alberghieri locali, oltre tre Associazioni di Categoria: Confindustria, Confcommercio e Federalbeghi.”

Come sta influendo l’attuale crisi economica sul turismo MICE barese? 

“Per quanto ci riguarda,siamo appena partiti e l’andamento economico è stato preso in considerazione per formulare il Piano Strategico 2014.
Nell’ambito della crisi nazionale, la Puglia gode di un buon posizionamento , in quanto oggi è considerata una meta trendy per il turismo leisure.
Bari Convention Bureau si è posto il traguardo di comunicare le potenzialità di Bari evidenziando anche le numerose eccellenze , che sia in termini di risorse che di experties sul campo, sono in grado di differenziarsi in fase d proposta MICE.
Questa è la nostra risposta alla crisi,che crediamo possa essere contenuta facendo affiorare l’esclusività del territorio.”

Il vostro modello di business è rivolto ad attirare anche eventi come team building, incentive,workshop oppure solo meeting e congressi?

“Ovviamente il nostro raggio d’azione si muove a 360 gradi con la forte consapevolezza di dover smuovere il mercato dei grandi numeri.
Abbiamo infatti instaurato una partnership con la Fiera del Levante per garantire il contenitore più adatto. Per quanto riguarda gli obiettivi,puntiamo sicuramente al segmento dei lanci di prodotto,alle convention aziendali tendendo a rafforzare l’ambito dei congressi medico scientifici,che fanno già parte della storia del territorio.
Sono previsti anche format di eventi,sempre dedicati al segmento MICE ,di formazione ed incontro che verranno messi in campo attraverso un approccio innovativo ,che saprà dare il giusto rilievo all’aspetto performante della Città.”
Inoltre, il Bari Convention Bureau si pone quale interfaccia per il coordinamento della Filiera dei servizi e quale garante verso il mercato e si mette a disposizione per vagliare future ed altre  opportunità.”

In un articolo ho letto  che puntate ad acquisire congressi ed eventi sopra i 1000 partecipanti , quali strategie di marketing (online -offline) state attuando in merito?

“Come già detto siamo in una fase di preparazione di quello che viene considerato “l’Anno Zero del Mice” a livello territoriale. Con questo , non vuol dire che non vi siano già operatori profilati al target , ma certamente la Destinazione ha sofferto per la scarsa comunicazione verso l’esterno,rispettivamente ad altre mete italiane ed europee,che hanno saputo presentarsi prima quali valide alternative,diventando così fortemente competitive.
Bari, è predisposta alla ricezione dei flussi ,grazie anche l’aeroporto internazionale ubicato a pochi minuti dal centro cittadino.
Posta questa premessa,il Bari Convention Bureau si è mosso fin da subito per mettere a punto una strategia con la collaborazione del territorio e delle Istituzioni Pubbliche in grado di garantire credibilità al Progetto nei suoi molteplici aspetti.
A breve verrà comunicato il piano marketing mix previsto a copertura delle attività pianificate sia in Italia che all’estero ,in particolare su alcuni Paesi ritenuti prioritari per la concretizzazione del business atteso.
Non siamo solo fiduciosi,ma anche consapevoli di avere le carte in regola per divenire un punto di riferimento del Mercato.”

Potrete consultare il sito di Bari Convention Bureau–Grandi Eventi , anche se momentaneamente è ancora in fase di costruzione— www.bariconventionbureau.it

tel: 393 9649138   —   info@bariconventionureau.it

 

[fonte meetpugliablog.com]